L’Ambasciata italiana a Doha, in Qatar, organizza un concerto di beneficienza per la ricostruzione della scuola di Fiastra

Domani sera, 26 gennaio, si terrà presso il Katara Opera House di Doha, un concerto di beneficienza organizzato dall’Ambasciata italiana in Qatar in favore della ricostruzione della scuola di Fiastra e Acquacanina. Grazie all’impegno e alla dedizione dell’Ambasciatore Guido De Sanctis, in pochissimo tempo è stato possibile organizzare una serata di beneficienza coinvolgendo l’Orchestra Filarmonica del Qatar, il Maestro Alberto Veronesi che la dirigerà, il Coro e il cantante qatarino Ali Abdul Sattar.Dhoa

Oltre alla vendita dei biglietti per il concerto, l’offerta benefica sarà costituita anche dal ricavato di una lotteria nella quale sono in palio molti premi prestigiosi messi a disposizione dei tanti sponsor coinvolti dall’ambasciata. L’Ambasciatore, presentando l’iniziativa alla stampa del Qatar, ha illustrato la situazione dei paesi colpiti dal terremoto in Centro Italia, concludendo che “siamo di fronte ad una situazione molto incerta. Abbiamo quindi deciso di fare qualcosa – ha aggiunto – ed abbiamo trovato aiuto presso i nostri amici che voglio ringraziare: l’Orchestra Filarmonica, il Katara Opera House, Qatar Airways e molte altre compagnie che ci hanno permesso di organizzare la serata in tempi strettissimi”. L’ambasciatore ha infine auspicato che il ricavato della serata contribuisca in maniera cospicua alla ricostruzione della scuola, che ha ritenuto essere “un passo fondamentale per il ritorno ad una vita normale degli abitanti di Fiastra e Acquacanina”.

Alla serata prenderà parte una delegazione partita oggi da Roma e composta da Giancarlo Ricottini, ex sindaco di Acquacanina, e Francesco Pesaresi, componente del comitato locale di Protezione Civile che sarà in Qatar in rappresentanza del sindaco Castelletti. Quest’ultimo ha inviato un sentito messaggio di ringraziamento all’Ambasciatore e a quanti si sono impegnati per questa bellissima iniziativa, decidendo però di declinare l’invito visto il periodo difficile e il susseguirsi delle emergenze che stanno interessando il nostro territorio.

 

Contenuto inserito il 25/01/2017
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità