Inaugurata oggi la sede provvisoria della filiale Banca Marche

Con l’inaugurazione, avvenuta oggi a Fiastra, del modulo che ospita la filiale della Banca delle Marche si compie un altro piccolo passo, anche se importante, verso la normalità. Sono 13 le filiali della Banca delle Marche risultate inagibili in seguito al terremoto, quella di Fiastra e Bolognola è stata la quinta ad essere stata ripristinata.

”Il terremoto – ha dichiarato durante la cerimonia inaugurale il sindaco Castelletti, che ha parlato anche a nome di Cristina Gentili, sindaca di Bolognola – è stato un’enorme catastrofe e non mi riferisco in senso stretto ai danni al patrimonio edilizio quanto, soprattutto,  al danno alla coesione sociale della nostra comunità, attualmente sparpagliata tra gli alloggi della costa e le autonome sistemazioni. La nostra è una vera e propria corsa contro il tempo per cercare di fornire i servizi ai cittadini che possono e vogliono tornare nel loro paese, proprio per ritrovare quel senso di appartenenza che rischia di svanire con il passare dei mesi. Ogni ufficio o esercizio commerciale che riapre, come in questo caso, è un segnale importante che infonde ottimismo.”.

E’ intervenuto anche il Direttore retail di Banca Marche, Giordano Fulvi, ricordando l’impegno della Banca nel ripristinare in tempi rapidi i servizi verso queste piccole comunità. Ha sottolineato come, in tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo, sarebbe stato più facile approfittare del sisma per ridurre i costi di gestione della Banca, presente in maniera capillare anche nel territorio montano della regione. Da parte del consiglio di amministrazione di Banca Marche, invece, c’è stato un segnale forte, proprio a voler rimarcare la volontà di restare sul territorio in un momento difficile come questo. Fulvi ha concluso ricordando che “i prossimi saranno mesi importantissimi per il sistema finanziario e bancario italiano, che si porrà in una logica di servizio verso il cittadino per la prossima ricostruzione. Siamo stati riconosciuti dal governo come un nodo centrale di questo processo e stiamo già lavorando con l’ABI nazionale e la Protezione Civile per non farci trovare impreparati quando sarà il momento”.  

Castelletti e Fulvi al taglio del nastro Il modulo che ospita la Banca

Contenuto inserito il 13/01/2017
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità